Siamo nel 1993 e tre andoresi, di estrazione politica diversa, discutendo come spesso si fa quando ci si incontra per strada alla sera, dopo il lavoro, iniziano a pensare che sia giunta l'ora di fare qualcosa per il proprio paese scambiandosi idee, aspettative e speranze.

Iniziano a coltivare la volontà di formare un gruppo di lavoro, insieme ad altre persone animate da passione politica, ma soprattutto da amore per la propria città, per dare una possibilità di alternativa amministrativa alle elezioni che si sarebbero tenute nel 1995, per creare nuove forze per il futuro.

Romolo Arriu, Romano Penna, Franco Floris, Secondo Rista, Mariolina Panigo e Bruno Trento ne parlano ad altri amici ed il gruppo pian piano si crea e si allarga. Ci si riunisce alla sera e si ragiona su di un programma concreto da proporre alla cittadinanza per intervenire con entusiasmo e vitalità nella vita amministrativa del paese.